Stampa 3D di una patch per le aritmie cardiache

La stampa 3D in medicina impegna i ricercatori di tutto il mondo per trovare soluzioni innovative al servizio della salute umana.

Un team di ricercatori dell’Università di Standford sta studiando una patch cardiaca stampata in 3D che possa essere riprodotta sulla base dell’anatomia del cuore paziente-specifica e che serva come rilevatore di anomalie del ritmo quali la fibrillazione atriale. Questa patch, il cui risultato definitivo sarà reso disponibile fra un paio di anni, servirà come device per il mappaggio cardiaco in grado di verificare la posizione dell’area aritmogena sul tessuto cardiaco e di poter intervenire con estrema precisione. La particolarità di questa patch rispetto ad altre è la sua perfetta riproduzione dell’anatomia cardiaca del paziente essendo essa ricavata dall’elaborazione delle immagini CT e MRN del paziente stesso.

Kevin Cyr, studente al secondo anno di medicina presso l’Università di Standford e membro del team di ricercatori che sta lavorando allo sviluppo di questo device dice:

We can map in perfect detail this rectangular grid of information and not have to worry about missing signals, poor contact or things like that, which otherwise might throw out errors.

I ricercatori stanno inoltre valutando se questo dispositivo potrebbe interessare anche la superficie interna del cuore. In tal caso la precisione del dato rilevato sarebbe di gran lunga maggiore con tutte le implicazioni positive che questo comporta in termini di trattamento dell’aritmia.

About Me

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *